Cara Chiara…

1.255 Comments

  • Rispondi novembre 26, 2014

    Grazia

    Cari Chiara ed Enrico,
    ho sempre saputo di avere qualcosa in comune con voi,ma non riuscivo a comprendere bene cosa, fino a quando nostro Signore non mi ha mostrato il perchè.
    Sono mamma di 3 bambini di 9, 6 e 4 anni.
    Ad agosto abbiamo scoperto di aspettarne un altro/a tanto desiderato/a dai fratellini che l’avevano chiesta a Gesù.
    La prima ecografia non ha riscontrato nulla. Alla seconda ecografia, quella del 4° mese, il battito non c’era più.
    A Marie e a Chiara l’avevo consacrata e ancor prima che ci fosse sapevo nel mio cuore che sarebbe stata una femminuccia.
    Maria Chiara è nata il 17 novembre 2014 nell’ora della Divina Misericordia contro ogni aspettativa umana perchè per i medici, il mio era un caso molto difficile e pericoloso avendo alle spalle 3 parti cesarei ed un aborto spontaneo. Tutto era rischioso. Ma Dio ha mostrato la Sua potenza che va contro ogni logica umana.
    Nella gioia e nella serenità abbiamo sepolto la nostra creatura nel “Giardino dei bambini mai nati” dove da circa due anni porto personalmente tutti i bimbi mai nati, abortiti soprattutto a causa di disabilità o malformazioni. Sembra uno scherzo ma non lo è. Sono la responsabile del Movimento per la Vita della mia città, ed il mio obiettivo è quello di salvare le vite, di confortare le donne che si trovano davanti ad una scelta: la vita o la morte del proprio figlio.
    Dio ci ha fatto un grande dono, ed io dicevo sempre che era di Maria e di Chiara e sapevo che non era per noi ma che per lei, Dio ha progetti grandi.
    In comune Maria Grazia Letizia e Maria Chiara avevano più o meno la stessa disabilità ed anche noi l’abbiamo accompagnata fin dove potevamo.
    Vi ringrazio di cuore per il vostro amore per la vita e che Chiara possa vegliare su tutti i bimbi.

    Grazia

  • Rispondi novembre 25, 2014

    Anna Maria

    Ciao Chiara, mi trovo ad affrontare un momento molto difficile,tanto per cambiare.
    Sto perdendo veramente tutte le speranze. Ogni volta che credo di aver toccato il fondo,si apre un’altra voragine.
    Io non credo di avere più forza per affrontare il tutto, e ti chiedo umilmente di aiutarmi tu.
    Aiutami,stammi vicina, e ottienimi da Dio la forza di affidarmi a Lui,perchè le mie forze e la mia fiducia in Lui sta veramente vacillando.
    Ciao piccola Chiara,non abbandonarmi anche tu.Ti voglio bene.

  • Rispondi novembre 24, 2014

    stefania

    Cara Chiara ed Enrico…circa un anno fa ero in ospedale con una grave polmonite che poteva a causa dei medicinali e dell’infezione che progrediva non far nascere o creare danni nella crescita…alla bimba che il 16 luglio 2014 grazie a Dio è venuta alla luce. in ospedale , nei giorni difficili, un amico, Marco venuto ad Assisi, mi regalo’ il tuo libro…che lessi tra le lacrime nelle notti di ricovero… il 9 gennaio 2014 (data che ben conoscete…) mi dissero che dopo un mese finalmente potevo tornare a casa da mio marito Francesco e i nostri due bimbi Benedetta e Tommaso. ero in via di guarigione… i mesi sono stati lunghi e faticosi… specie nell’affidarsi a Lui… ma MARIACHIARA è nata a termine e sana. il nome Maria…perché ci siamo e ci hanno affidati alla Madonna…ed è nata il giorno della Madonna del Carmine…e Chiara…per te cara Chiara che credo che l’incontro con la tua storia in quel momento e il giorno della dimissione in coincidenza con la tua data di nascita non siano semplici causalita’…ma Grazia e Tua presenza e vicinanza da lassu’. quindi GRAZIE Chiara di cuore… il 16 Novembre 2014 abbiamo battezzato Mariachiara… il canto finale è stato QUANTO AMORE di te Enrico… Amici e vicini in Cristo. Stefania e Francesco

  • Rispondi novembre 24, 2014

    paola

    Cara Chiara,
    è da tanto che non ti scrivo,
    la mia vita procede ma senza più la voglia di andare avanti e questo è ingiusto per la mia piccola Vittoria Maria.
    Sono spenta Chiara non riesco proprio a sorridere a nessuno la notte non dormo, piango e spesso litigo con mio marito Stefano per banalità, camminiamo su due strade diverse.
    Dal 13 luglio scorso una parte di me è morta con la mia piccola Angela.
    Gesù nel Vangelo ci dice di amare il prossimo come noi stessi e di perdonare, ma io in questo periodo non ci riesco e soprattutto provo invidia nel vedere una donna incinta.
    Intercedi per me presso il Padre affinché possa nuovamente essere una donna, una mamma e una moglie brava e serena.
    Aiutami Chiara, ho bisogno di te fammi sentire la tua presenza e prenditi cura di Angela e di tutti i bambini che sono li con te.
    Dammi ogni giorno la forza di andare avanti e di credere ancora in un futuro.

    Grazie Chiara ti voglio bene.
    Paola

  • Rispondi novembre 20, 2014

    michela

    Cara Chiara, il controllo che dovevo fare non è andato bene. Sono molto avvilita perchè non so cosa fare. Io voglio mettermi nelle mani del Signore e lasciar fare a Lui, non voglio, nuovamente, intraprendere strade finte e artificiali.
    Spero di trovare un aiuto anche guardando al tuo difficile percorso di vita.
    ti voglio tanto bene
    Michela

  • Rispondi novembre 18, 2014

    Martina

    Bellissima Chiara non so come mai ogni volta che sono in difficoltà mi ritrovo tra le mani il tuo libro,pieno di tante risposte alle mie domande . Aiutami a dire il mio vero “si” al Signore e farmi capire quello che lui vuole per me ; so che sarà la cosa giusta per me lui lo sa sempre! Mi piacerebbe tanto trovare un bravo padre spirituale.

  • Rispondi novembre 18, 2014

    Emma

    Chiara! Circa un mese fa sono venuta a trovarti al Verano con un mio amico don. Che pace, che gioia!
    Attimi di silenzio davanti quel cancello a pregare a pensare e ripensare che l’Amore è il fine della nostra vita. Insegnami, Chiara, a non aver paura di amare.
    Grazie, Chiara!

  • Rispondi novembre 17, 2014

    laura

    Cara Chiara oggi 17 novembre ho fatto dire la Santa Messa per te, perché oggi è la festa di Santa Elisabetta d’Ungheria patrona del terz’ordine francescano e salita in cielo a 24 anni e tu mi sembri così vicina a questa dolcissima santa. Ti voglio bene tua sorella in Cristo Gesù, laura

  • Rispondi novembre 17, 2014

    Elena

    Ciao Enrico, brevi e semplici parole per dirti che Chiara è un esempio di fede, di amore e di speranza per tutti. Insieme a Gesù e a voi cari è andata incontro al Signore con tanta semplicità e gioia da non vedere la “paura” della morte… perchè Siamo Nati e NON moriremo mai più.
    Grazie perchè dopo aver letto il libro che testimonia la vostra vita insieme penso a quello che dovrò affrontare (una operazione) in modo chiaro e con tanta tanta fede, con l’amore dei miei cari, in terra e in cielo.
    Perchè sai Enrico, anch’io in cielo ho una persona speciale che mi protegge… E’ il mio Signore.
    Insieme a mia sorella Stefania, i miei nonni defunti e mio suocero Mario sono lì a sorreggermi e a fare il tifo per me.
    E so che c’è anche Chiara, perchè una mamma non abbandona mai nessuno. Affido tutto alla Madonna.
    Grazie.

  • Rispondi novembre 17, 2014

    Michela

    Cara Chiara, mercoledì 19 novembre ho un appuntamento molto importante, infatti, la mia dottoressa mi dirà se sono in condizione di avere altri bimbi.
    Ti chiedo di starmi vicina in quest’occasione, ne ho tanto bisogno.
    Domenica avevo il tuo libro vicino a me, e mio figlio Giulio ci ha giocato, è stato bellissimo perchè mi sembrava di averti lì con noi, nella nostra quotidianità.
    ti voglio bene
    Michela

  • Rispondi novembre 16, 2014

    Massimo

    Cara Chiara, domenica scorsa sono stato a visitare la tua tomba al Verano.
    Perdonami se mi sono permesso, io non sono nemmeno tuo parente. Però sono romano come te, e come te nato in una parrocchia e cresciuto a pane e catechismo. Scusami, ti ho anche chiesto di presentare a Gesù una mia supplica per una persona ammalata. Quanta gente, da quando sei qui in questo giardino, deve averti chiesto grazie! Se avessi ricevuto quando eri su questa terra tutte queste richieste, ti saresti rimbambita. Ora invece no, le preghiere le accogli tutte e le presenti a Nostro Signore, perché ora tu partecipi dello stesso sguardo di misericordia di Dio, della sua stessa carità.
    In quel piccolo giardino, in quella quiete, tutto gridava che noi siamo fatti per essere felici, e che il nostro destino è la risurrezione. Che grazia possedere questa sicura speranza!

  • Rispondi novembre 14, 2014

    Laura

    Nostra figlia Maria Rita, 600 grammi di amore e paura…la tua fede nell’aver accettato la volontà di Dio ci sia d’esempio.

    • Rispondi novembre 24, 2014

      silvia

      Laura io sono nata di 5 mesi e mezzo 28 anni fa pesavo 500 gr .. abbi fede nel Signore ..

  • Rispondi novembre 9, 2014

    zaccagnini cinzia rita

    ciao chiara,sono la mamma di alessia….lei è volata in cielo il16 giugno scorso….mi manca….ho letto il tuo libro…ti prego stalle vicino,dalle tutto il tuo amore….

  • Rispondi novembre 8, 2014

    Anna Maria

    Ciao Chiara
    sono riuscita a fare quell’esame di cui avevo tanta paura. Ho portato con me la foto del tuo ricordino,che mi ha dato tanta forza.
    Tu eri li con me,ed io non ho avuto paura.
    Grazie,stammi sempre vicina.

Lascia una testimonianza